Pubblicato da: flavia | agosto 4, 2008

Espers/Riding

Titolo: Riding
Autore: Espers
Album: Espers (2004 )

In origine furono i Pink Floyd. Dopo, una serie imprecisata di emuli ha cercato di dare il proprio contributo alla psichedelia, con alterne fortune e risultati a volte meritevoli d’ascolto, altre volte meno. Posto che i Pink Floyd per me restano insuperati in questo versante musicale, devo riconoscere che i novelli Espers hanno fatto un buon lavoro.

L’album eponimo del gruppo di Filadelfia è un continuo immergersi nel sogno, nel folk ipnotico ed estatico, in atmosfere ricercate e intrise di delicata psichedelia. Come in Riding, uno dei singoli d’esordio, dove gli arpeggi della chitarra acutica si dispiegano a creare l’illusione di uno spazio di siderale purezza, dove si dilata la voce di Greek Weeks. Un inizio raffinato per gli Espers, dai contenuti evocativi e a volte complessi. Every day is the last, only further in time from the will of the past. So we circle and strive and reverse when we drive so we’ll never arrive.

Link: sito ufficiale; pagina MySpace

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: