Pubblicato da: flavia | luglio 14, 2008

The Decemberist/The Crane Wife 3

Titolo: The Crane Wife 3
Autore: The Decemberist
Album: The Crane Wife (2006)

C’era una volta una gru ferita (It was a white crane It was a helpless thing Upon a red stain With an arrow in its wing). Un contadino la trovò in fin di vita, la prese con sé e la curò finché non fu completamente guarita e in grado di volare via. Qualche giorno dopo una splendida donna bussò alla porta dell’uomo e divenne la sua Crane Wife. La storia continua, e purtroppo non c’è un happy ending. Però Colin Meloy, cantante letterato dei Decemberist,  deve esserne rimasto affascinato, dal momento che da questa favola giapponese ha tratto ispirazione per il quarto album della band di Portland.

Il disco è dunque una conferma della fantasia e della ricercatezza da sempre alla base dei lavori del gruppo, che in questo caso dà vita a  una sorta di antica saga in musica. Dal punto di vista melodico, con The Crane Wife i Decemberist vorrebbero mettersi alla prova con stili diversi ma il risultato resta in gran parte riconducibile agli stilemi dell’indie, declinato qui in variante folk, là in variante rock.

Come antichi bardi, Meloy e compagni ci regalano un’ora di ballate acustiche dal sapore romantico, solo ogni tanto impreziosite da accenni psichedelici o elettrici. E noi, come antichi abitanti di terre dimenticate, stiamo ad ascoltare.

LINK: sito ufficiale; pagina MySpace

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: