Pubblicato da: jlm | maggio 22, 2008

Sonics / Strychnine

Titolo: Strychnine
Autore: Sonics
Album: Here are the Sonics

I Sonics sono da ritenersi padri fondatori del garage rock e della scena musicale di Seattle che, qualche decennio più tardi, si sarebbe evoluta nel grunge rock. I loro concerti erano estremi, il loro suono ruvido e grezzo e la loro attitudine brutale e minacciosa: il tutto confluiva in un suono in realtà più melodico di quanto non si pensi, e comunque sempre trascinante (ascoltare per credere Do you love me – così saprete da dove proviene il jingle di una nota marca di sofficini). Come ebbe a dire Larry Parypa, chitarrista e fondatore “We were nasty. Everything you’ve heard people say about us is true.”

 

I loro singoli, raccolti successivamente su Here are the Sonics, rappresentano un classico della musica rock. A dominare sono sempre gli arrangiamenti selvaggi (dove la registrazione fatta con mezzi di fortuna e deturpamenti vari con gli amplificatori era la loro cifra stilistica) e uno spiccato interesse per temi cupi e macabri, come testimoniano the Witch, Psycho e Strychnine, la nostra scelta odierna. La canzone, una sorta di boogie portentoso sorretto dal sax di Rob Lind (che da lì a poco sarebbe andato in Vietnam come pilota d’aereo), celebra in maniera folle il piacere che il gusto che può dare la Stricnina, l’alcaloide amarissimo che anche in minime dose può rivelarsi mortale.

 

Link: website, testo della canzone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: