Pubblicato da: ricky | aprile 21, 2008

Moby / Bodyrock

Titolo: Bodyrock
Autore: Moby
Album: Play (1999)

Prima di Play (1999) la fama di Richard Melville Hall, meglio conosciuto come Moby, era limitata ai cultori della musica techno e ambient. Poi vennero una serie di singoloni di successo, che lo imposero all’attenzione mediatica e ne fecero una delle più brillanti stelle di MTV a cavallo tra i novanta e i primi anni duemila. Moby è in effetti uno degli artisti di provenienza underground che più ha saputo incontrare i favori del pubblico di massa. In parte perchè ha saputo adattare il proprio stile agli umori delle platee di fine millennio, ma in parte anche perchè è riuscito lui stesso ad imporre tali umori.

Singoli come Natural blues e Why does my heart feel so bad hanno gettato ponti imprevedibili tra la musica da ballo e il gospel, mentre pezzi come We’re all made of stars hanno aggiornato la discomusic alle sonorità electro-rock che il nuovo millennio aveva prima covato e poi imposto. E, a proposito di electro-rock, a Moby si deve anche uno dei migliori esemplari del genere, ossia Bodyrock, lo scatenato singolo apripista di Play. La canzone ebbe al tempo un successo strepitoso, aiutata in questo sia dal contemporaneo affermarsi di Fat Boy Slim – un’artista che condivide gran parte dell’estetica di Moby – sia dal simpatico video diretto da Frederik Bond, nel quale un ragazzino improvvisa un ballo senza compromessi sulle note del pezzo.

LINK: pagina su MySpace

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: