Pubblicato da: ricky | febbraio 22, 2008

Pet shop boys / Rent

TITOLO: Rent
AUTORE: Pet Shop Boys
ALBUM: Actually (1987)
ASCOLTALA!: http://www.musicwebtown.com/jacopax/173485

Non sono mai stato un grande amante del pop anni ’80: troppi sintetizzatori, troppo barocco, ‘troppo’ in generale. Per questo qualcuno potrebbe essere stupito dalla mia sconfinata ammirazione per i Pet Shop Boys, che del pop di quel decennio sono stati una delle icone più durature.

Il duo inglese non si è mai sottratto alle mode e alle tendenze musicali del momento. Ma lo ha fatto sempre (o almeno fino al 1992) dall’alto di un’estetica disincantata e fatalista, che si serviva dei linguaggi di volta in volta più in voga per dare voce ad una poetica fatta di illusioni tradite, impegno sociale, satira pungente. Dal punto di vista musicale, i Pet Shop Boys si sono distinti per almeno due elementi: il canto di Neil Tennant, nasale e penentrante, talvolta incline al recitato, e la ricchezza melodica del loro repertorio, composto da pezzi scritti e arrangiati con una perizia largamente al di sopra della media.

Un ottimo esempio di queste qualità è fornito da Rent, singolo estratto da uno dei loro migliori lavori (Actually). La canzone si rivolge sardonicamente ai ‘mantenuti’ e a chi, più in generale, concede il proprio corpo come se fosse un oggetto da noleggiare. Memorabile il ritornello, in cui Tennant espone il paradosso di quest’amore mercenario: “I love you / you pay my rent”.   

LINK: monografia su Ondarock, testo della canzone

Annunci

Responses

  1. mi stavo chiedendo a QUANDO una recensione dei pet shop boys dopo quella dei massive attack 🙂

  2. Grande, sui Pet hai tutto il mio sostegno!
    Oddio, spero che in questo ambiente non ti nuoccia…
    🙂

  3. Max, perchè non apri un concorso: “qual è la prossima fissa adolescenziale di ricky a venire recensita?”

    Ti dò un indizio: non sono gli Embrace 😀

    Prof (fa strano chiarmarla così su un blog), ogni tipo di sostegno sui Pet shop boys è benvenuto 😉

  4. la canzone da mauro “La vie c’est fantastique Pourquoi tu te la complique. Ready. The dj is on the door J’adore” non vale però 😉

  5. I pet shop boys sono stati i piu grandi geni musicali mai presi in considerazione dai media…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: