Pubblicato da: ricky | novembre 17, 2007

Beirut / Postcards from Italy

TITOLO: Postcards from Italy
AUTORE: Beirut
ALBUM: Gulag Orchester (2006)
ASCOLTALA!: http://www.musicwebtown.com/jacopax/141312

I Beirut sono l’allargatissima band (il cui numero varia dai 2 ai 14 componenti) fondata e guidata dall’enfant prodige Zach Condon, un ragazzo di 21 anni originario di Albuquerque. Il loro album d’esordio, Gulag Orchester, è uno di quegli oggetti musicali non identificati che sempre più spesso si incontrano in questi anni 2000. Cosa succederebbe se il folk balcano incontrasse una voce da melodramma come quella di Rufus Wainwright? Come suonerebbe un duetto tra la Emir Kusturica’s band e Morrissey? La risposta sta in canzoni come Postcards from Italy, improbabili ma ammalianti pastiches musicali, nei quali il folklore dei paesi dell’Est europeo incontra l’immaginario melodico del pop angloamericano. Il risultato è un tripudio di mandolini, trombe e tromboni, che su un ritmo da marcetta esalano una malinconia perfettamente interpretata dal lirismo della voce di Condon.   

LINK: monografia su Sentireascoltare, pagina su MySpace, testo della canzone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: