Pubblicato da: jlm | novembre 13, 2007

Bloc party / Like eating glass

TITOLO: Like eating glass
AUTORE: Bloc Party
ALBUM: Silent alarm (2005)
ASCOLTALA!: http://www.musicwebtown.com/jacopax/141312

I Bloc Party sono un quartetto di poco più che ventenni proveniente da Londra e capace di raggiungere un notevole successo già col primo album Silent alarm. Spesso però, causa il notevole hype che la stampa britannica sviluppa dal quasi-nulla, la popolarità per una band targata Uk si rivela essere una cosa nefasta. Purtroppo questo sembra essere il caso dei Bloc party, già clamorosamente in picchiata col loro secondo album A weekend in the city. Like eating glass, traccia d’apertura del primo lavoro, offre invece il meglio della band londinese: perfetti intrecci di chitarre e ritmi in levare sempre in primo piano, sopra il quale si eleva il canto sofferto ma allo stesso tempo trascinante del rasta Kele Okereke. Questa canzone (insieme a una buona metà delle tracce di Silent alarm) è destinata a rimanere una delle cose migliori nel filone pop-new wave (nella quale vengono ricondotti gruppi molto diversi tra loro, come Franz Ferdinand e Interpol) in quanto in grado di recuperare la tradizione new wave (di matrice inglese) e adattarla per le piste da ballo dei rock-club.

Link: monografia su Sentireascoltare, sito ufficiale, pagina su Myspace, testo della canzone

Annunci

Responses

  1. mai letto una idiozia piu grande!! In picchiata con A week-end in the city?!!!!! Ma per favore.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: