Pubblicato da: jlm | ottobre 14, 2007

Social distortion / Mommy’s little monster

Titolo: Mommy’s little monster
Autore: Social distortion
Album : Mommy’s little monster (1983)
Ascoltala!: http://www.musicwebtown.com/jacopax/126098

In mezzo a tanti fenomeni della scena punk americana degli anni ’80, i californiani Social Distortion erano tra i più dotati dal punto di vista melodico, tanto è vero che Another state of mind (una delle loro hit) è una delle poche rarità punk che mtv trasmetteva a inizio anni ’80 e altre loro canzoni compaiono nelle serie di Smallville e OC. Mommy’s little monster unisce alla perfezione la carica hardcore e il lato orecchiabile del pop, narrando la storia di due reietti (esattamente come il cantante Mike Ness, dedito a ogni sostanza dannosa già da adolescente e impegnato a entrare e uscire dalla cella nel corso della carriera), irriducibili dropout che ben rappresentavano i temi sempre presenti nelle canzoni dei Social D: il contrasto generazionale e il duro cammino verso la maturità.

Angolo degli orrori: Purtroppo grandi maestri non sempre lasciano alunni altrettanto meritevoli. Un buon esempio sono i Good Charlotte (che citano i Social D in una delle loro canzoni) che meritano la citazione in negativo sia per questa ultra-famosa I just wanna live senza nerbo (che la Tim riciclò per uno spot) ma soprattutto per il video di rara pacchianeria.

Link: pagina su Wikipedia, sito personale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: